Non lasciarmi andare via




È una sera come tante quando Federico entra in una stanza buia.
Con i vestiti sgualciti, già passati fra decine di mani bramose, si prepara a spogliarsi per l’ultima volta, prima di tornare a casa con il suo meritato guadagno. 
Ma non sa che la sua apparente tranquillità sta per essere sconvolta per sempre.
La ragazza di cui deve accontentare i capricci non è una semplice sconosciuta. E non è lì per caso. 
Lei è il tormento, fuoco, dolore. Colei che ama e odia in egual misura. Lei che all’improvviso era svanita nel nulla. Una passione che non si è mai spenta divamperà all’istante fra di loro. Risentimento e desiderio prevaricheranno, spingendoli sempre più in una situazione d’insostenibile sofferenza e confusione.
Mantenere le distanze sarebbe la scelta più giusta, ma Veronica non ha intenzione di demordere, è tornata a Roma per chiudere una volta per tutte i conti con il passato, quel passato che Federico ha distrutto quando l’ha lasciata con un misero e brutale sms.
Il tempo a loro disposizione si ridurrà drasticamente divorato dai troppi segreti che esplodono fra di loro come bombe. Si crederanno perduti per sempre, spinti lontani da un destino avverso e da troppi sbagli. Ma certe storie non hanno mai fine. Proprio come i grandi amori. Spesso bisogna solo lasciarsi andare, perdersi, per poi potersi ritrovare.

Nessun commento:

Posta un commento