giovedì 16 giugno 2016

Recensione - Qualcosa di meraviglioso di Sarah Morgan

Autrice: Sarah Morgan
Editore: HarperCollins Italia
Data di pubblicazione: 9 giugno 2016
Pagine: 379
Prezzo e-book: € 6,99
Prezzo cartaceo: € 14,90

Sinossi: Sono trascorsi diversi anni da quando Brittany ha lasciato Puffin Island per dimenticare il suo primo amore, Zachary Flynn, il classico seducente cattivo ragazzo che le ha spezzato il cuore. Ora è il momento di tornare, ma rivedere dove tutto è cominciato riapre vecchie ferite e alimenta scintille mai spente. Perché Zach è ancora capace di turbarla con una parola, un gesto, uno sguardo. Ora che entrambi sono più saggi e disincantati, forse troveranno il modo di proteggere e far crescere quella meravigliosa alchimia che li lega. Perché la seconda volta sia per sempre.


Tornare nel luogo in cui si è nati e cresciuti dopo un lungo periodo di lontananza, è un’emozione che scalda il cuore.
Lì c’è la linfa che ha nutrito le nostre radici, c’è la familiarità dell’aria, della gente, ma soprattutto ci sono i ricordi. Quelli belli che ci trascineremo per sempre e anche quelli brutti che, nonostante lo sforzo di dimenticare, rimangono ben arpionati nella nostra mente.
E Brittany, 29 anni, archeologa, questo lo sa sin troppo bene.
Sono trascorsi dieci anni dal giorno più brutto della sua vita, in cui il ragazzo di cui era pazzamente innamorata e che aveva sposato da poco più di una settimana, la lascia sparendo nel nulla.
Il tempo passa, Brit si trasferisce, si laurea e gira il mondo per i suoi scavi, trovando la normalità nel continuo cambiamento. Ma un giorno, a causa di una brutta caduta, si rompe il polso ed è costretta a tornare a Puffin Island.
Proprio come se stesse guardando un vecchio film, Brit immagina già l’atmosfera che troverà, l’odore dell’oceano e i vicini premurosi – per non dire invadenti – che la compatiscono ancora per la sua catastrofica esperienza matrimoniale. L’unica cosa che non immagina è che il piccolo aereo che la porterà a destinazione appartiene proprio al suo ex marito: Zackary Flynn.
Quindi lui sarebbe solo un brutto ricordo del passato?
Sarebbe fantastico, ma non è affatto così. Rivederlo all’improvviso, bello come il sole e con la sua solita attitudine al broncio e al silenzio, dà a Brittany un vero e proprio scossone.
Zack dal canto suo, è imperscrutabile. Lui è bravo a mascherare ogni emozione, è indifferente, immusonito, una statua di pietra esprimerebbe più di lui.
Però non sempre ciò che vediamo corrisponde alla realtà.
L’animo di Zack è attraversato da perenni tempeste di paure. Ma nessuno lo sa. Ha imparato a mimetizzarsi, a fuggire, ad annientarsi.

Per fortuna capita che la vita ci riservi un po’ di tregua, concede delle seconde possibilità e ci ricorda che fino a quando non arriva la fine, c’è sempre il modo di rimettersi in piedi, di valicare il nostro ostacolo personale.
Qualcosa di meraviglioso è stata una lettura bellissima, ricca di mille emozioni. Quando penso che l’autrice non si possa superare, puntualmente mi sorprende e si supera. Ogni suo libro è il libro. Ha l’abilità straordinaria di mixare tutti gli ingredienti giusti per creare storie indimenticabili. E anche qui troveremo amore, passione e tormento, dolcezza e crudeltà.
Perdetevi fra queste intense pagine di vita e lasciatevi trasportare sulle spiagge bianche di Puffin Island, non ve ne pentirete!

Consigliato.

Carmen


Nessun commento:

Posta un commento