giovedì 23 giugno 2016

Recensione - Il mio lieto fine sei tu di Elisa Gioia

Autrice: Elisa Gioia
Editore: Piemme
Data di pubblicazione: 21 giugno 2016
Pagine: 352
Prezzo e-book: € 9,99
Prezzo cartaceo: € 17,50



Sinossi: Trovarsi a New York, circondati dal fascino magico e dall'energia della città dalle mille luci, per di più a San Valentino... Può esserci qualcosa di più eccitante e romantico? Sbagliato. Per Gioia Caputi, brillante copywriter in trasferta negli USA per lavoro, questa situazione da sogno si sta trasformando in un incubo. Perché non solo si ritrova sola, con il cuore infranto, in mezzo alle coppiette che festeggiano, ma per di più l'oggetto dei suoi desideri è proprio lì, a un passo da lei. Christian Kelly, troppo sexy per essere vero, con un sorriso così irresistibile da meritare la qualifica di "illegale", è il boss della casa discografica per cui l'agenzia pubblicitaria di Gioia lavora. Ed è l'uomo che, otto mesi prima, aveva fatto irruzione nella sua vita conquistandole completamente la mente e i sensi... per poi troncare via e-mail e tornare dalla sua ex. Otto mesi di silenzio. Otto mesi di perché senza risposta. Otto mesi in cui il cellulare di Gioia non si è illuminato con il "suo" nome. Questa volta, però, Gioia ha giurato di disintossicarsi dalla Christian-dipendenza: ha chiuso con l'amore, una volta per tutte. Peccato che l'amore non ascolti ragioni: è proprio quando tu smetti di crederci e di cercarlo, che a lui piace entrare nella tua vita e scombinare tutto... Come un uragano.



A volte sembra quasi che l’unica costante sicura della vita sia avere il cuore spezzato.
Versare lacrime.
Ed essere delusi.
Questo Gioia Caputi lo sa, è una specie di veterana delle missioni di cuore finite male, ma nonostante ciò non riesce a farsene una ragione. Inoltre, da otto mesi – ovvero dal giorno in cui Christian la lascia con una mail –  convive con una tristezza cronica.
È distrutta, non riesce ad andare avanti. Christian le manca come non mai e rivive tutti i loro momenti più belli, oltre a farsi domande di cui non avrà mai la risposta.
Ma le vie che il destino usa per compiersi sono infinite proprio come quelle dell’amore, e quando pare tutto perduto ecco che appare uno spiraglio di luce: dalla nostra bella Italia, Gioia viene catapultata a New York, il regno di Christian.
Ufficialmente è lì per lavoro anche se nella mia mente di lettrice echeggiano ancora le parole che Sabrina – capo di Gioia – le dice nelle ultime pagine di So che ci sei, primo libro di questa bellissima duologia: vada a New York e si riprenda mio nipote.
Magari fosse così semplice. Gioia lo ama, ma lo odia in egual misura per tutta la sofferenza che le sta causando e per il modo orrendo in cui l’ha spezzata.
Di certo però non si aspetta che nel momento in cui incontra Christian ci manca poco così che gli si frantumino le mascelle tanto stringe forte i denti. È furioso.
Ma perché?
Se in So che ci sei abbiamo assistito con le farfalle nello stomaco alla conoscenza di Gioia e Christian e al loro muovere i primi passi sulla strada dell'amore, in Il mio lieto fine sei tu vivremo appieno tutti i loro sentimenti, da quelli più brutti a quelli più belli. Si arriva al culmine da tutti i punti di vista.


Tra l’altro non mancheranno battibecchi esilaranti, scenette divertenti, batticuore e brividi. Rivedremo anche Bea e Marco e per la mia felicità ci sarà pure il mio amato Matteo (che spero un giorno abbia un libro tutto suo).
Elisa Gioia ha costruito questa storia incastrando magistralmente tutti i pezzi, condendoli con la giusta dose di curiosità e soprattutto di realtà; infatti è stato facilissimo immedesimarsi in Gioia e in ogni suo vissuto e questo particolare, a mio parere, dà al libro un’impronta più profonda.
Il mio lieto fine sei tu è un libro da leggere tutto d’un fiato. Ci trascinerà così a fondo nella sua magia che percepiremo ogni più piccola emozione sulla nostra pelle, nella nostra mente e soprattutto dentro il nostro cuore.
Consigliato!



xoxo Carmen


Nessun commento:

Posta un commento